Quindicesima giornata del Campionato di calcio di serie D: il Potenza consegna lo scettro di prima della classe alla Cavese. Questo è quello che in sintesi è accaduto nella scorsa domenica calcistica.

I rossoblu al loro secondo pareggio interno consecutivo, prima volta senza segnare al Viviani e con soli 2 punti conquistati in tre gare, devono cedere il passo agli aquilotti campani che dopo nove vittorie di fila possono fregiarsi del titolo di capolista.

Gli uomini di Bitetto sono cresciuti giornata dopo giornata, in silenzio, quasi passando inosservati, mentre sul fronte lucano l’esaltazione generale si è via via trasformata in sconforto quando alla fine dei 90 minuti col Nardò ci si è resi conto che il pareggio col Gravina e la sconfitta col Picerno avevano ormai minato in maniera profonda le certezze del Potenza.

Sette punti persi in tre gare è quello che gli uomini di Ragno sono risciuti a dilapidare dopo aver vissuto 12 giornate in maniera esaltante. Ora si attende l’arrivo di Coppola per ridare equilibrio a un centrocampo, orfano di Diop, troppo votato alla fase offensiva e che spesso ha messo in affanno una difesa che in più di un’occasione è apparsa lenta e timorosa.

Dietro invece si corre, la Cavese ha messo la freccia vincendo la sua partita con un secco 3 a 0 con un non facile Gragnano dimostrando concretezza in attacco e grande solidità in difesa e il Cerignola si è liberato con facilità di un Francavilla in disarmo portandosi a una sola lunghezza dal Potenza.

All’appello manca ancora il derby tra Altamura e Gravina sospesa al 27° del primo tempo per un grave infortunio capitato a Gargiulo, calciatore del Gravina, che dopo uno scontro con un avversario ha perso conoscenza. Il ragazzo trasportato in ospedale si è ripreso ed ora sta bene.

Dietro c’è il Taranto, prossimo avversario del Potenza, anch’esso in crisi di risultati, infatti come i lucani, hanno ottenuto solo 2 punti nelle ultime tre giornate, 8 nelle ultime cinque.

Anche il Picerno non va al di là di un pareggio contro la coriacea difesa dell’Aversa Normanna. La brillantezza e la grande vena finalizzatrice dei melandrini messa in campo nel derby si sono infrante contro il muro difensivo eretto dai campani, riuscendo soltanto a tempo scaduto a scardinarlo con un rigore di Carrieri.

Salgono le quotazioni del Nardò, al suo quarto risultato utile consecutivo. I granata hanno realizzato 13 dei loro 20 punti nelle ultime sei giornate, dimostrando di trovarsi in uno straordinario periodo di forma.

Si tira fuori dalla mischia play-out anche il Pomigliano che battendo in casa la Frattese si è portato a quota 19 punti in una posizione decisamente più tranquilla.

Nei bassifondi della classifica segnaliamo il pareggio messo a segno dal Manfredonia in casa contro il Taranto, la vittoria della Turris in rimonta contro lo Sporting Molfetta e la sconfitta del Francavilla che nulla ha potuto contro lo strapotere del Cerignola. Le velleità dei sinnici sono durate solo 20 minuti contro la corazzata pugliese.

Infine merita una particolare menzione il San Severo di Giacomarro. Tre risultati utili consecutivi per il tecnico di Marsala, 5 punti conquistati (meglio di Potenza e Taranto) e una squadra che con l’arrivo di Patania (grandissime le doti di questo portiere, autentica saracinesca contro la Sarnese) Basso, Raoul Vaccaro e il bomber Palumbo, sta sempre di più somigliando al Potenza delle meraviglie della stagione 2014/15 che fece tanto sognare i tifosi rossoblu.

Potenza-Matera. Storia di un Derby

La Canzone: Potenza nel cuore

Il Video

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

Potenza vs Trapani. I precedenti

Il Potenza s'impantana a Cava

ULTIMI ARTICOLI

Miglior attacco
Juve Stabia 31
Rende - Trapani 23
Catania - Casertana - Potenza - Catanzaro 19
Miglior difesa
J. Stabia 7
Catanzaro - Monopoli 8
Trapani 10
Peggior Attacco
Viterbese 7
Bisceglie 9
S. Leonzio 11
Peggior Difesa
Paganese 37
Rieti 26
V. Francavilla 23

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy