La sedicesima giornata del campionato di serie D del girone H (la meno ricca di gol, solo 16 realizzati) ha visto il ritorno alla vittoria del Potenza sul difficile campo del Taranto. I potentini con un primo tempo autoritario, chiuso col doppio vantaggio, e con una ripresa di grande sofferenza, complice l’espulsione di Bertolo che ha lasciato in dieci la squadra nel momento più delicato della gara, sono riusciti comunque, stringendo i denti e con un po’ di fortuna, a chiudere la partita sul 2 a 1 riconquistando il secondo posto in solitaria, a un solo punto dall’Altamura che, vittorioso anche con lo Sporting Molfetta, ha messo a segno la sua decima vittoria di fila.

Tonfo casalingo per la Cavese che dopo nove vittorie consecutive ha perso quella che sembrava essere la partita più facile, 0 – 2 contro il Manfredonia che è costato ai campani la testa della classifica e un capitombolo fino in quarta posizione alle spalle di Potenza e Cerignola.

Dietro al quartetto di testa c’è il terzetto composto da Gravina, Taranto e Picerno uscite tutte e tre con una sconfitta dal loro turno casalingo e ora a debita distanza dalla zona calda della classifica e in lotta per l’ultimo posto utile per i play off.

In grande spolvero il Nardò che ha totalizzato ben 13 punti nelle ultime 5 gare e ora la zona play off dista solo 3 lunghezze. L’Altamura è avvisata, visto che la capolista dovrà ospitare nell’ultima giornata di andata proprio il Nardò.

Nella zona centrale della classifica la Sarnese fa il colpaccio a Picerno con un rigore a sei minuti dalla fine di quelli che tagliano le gambe. I sogni di gloria dei melandrini, dopo la vittoria sul Potenza, si infrangono miseramente al Curcio. A mister Arleo non resta che il riscatto domenica prossima in casa del Cerignola.

In coda la vittoria a sorpresa del Manfredonia in casa della Cavese e di un ottimo San Severo (8 punti nelle ultime 4 giornate) contro la Frattese danno respiro alle due squadre pugliesi che lasciano il fondo della classifica all’Aversa Normanna a 10 punti e allo Sporting Molfetta ormai in caduta libera (7 sconfitte consecutive) a 9.

Domenica prossima un turno tutto da seguire perché l’Altamura ospiterà un tutt’altro che facile Nardò, e il Cerignola un Picerno in cerca di riscatto; partite che potrebbero favorire il Potenza che ospiterà l’ultima della classe in un incontro che vedrà di scena il miglior attacco contro la peggior difesa, e la Cavese che andrà a far visita alla Frattese in un derby campano non del tutto scontato.

A completare la giornata:
Manfredonia – Gragnano
Turris  - Taranto
Sarnese – Francavilla
Aversa N. – Gravina
Pomigliano – San Severo

Nella Storia!

La Canzone: Potenza nel cuore

Il Video

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

La Sinfonia in Do...minore

Potenza vs Monopoli. I precedenti

ULTIMI ARTICOLI

Miglior attacco
Rende 5
Casertana - Juve Stabia - Trapani 3
Matera 2
Miglior difesa
Juve Stabia - Trapani - Matera 0
Rende - Catanzaro - Casertana - Vibonese - Bisceglie - Potenza 1
Rieti 2
Peggior Attacco
Potenza - Siracusa - Reggina - Rieti 0
Catanzaro - Vibonese - Bisceglie - Cavese - Paganese 1
Matera 2
Peggior Difesa
Paganese 4
Cavese - Siracusa - Reggina 3
Rieti 2

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy