La 20^ giornata del campionato di Serie D ci restituisce un Potenza saldamente al comando a 49 punti, con 4 lunghezze sulla seconda e con 56 gol realizzati, che significa una media esagerata: 2,8 gol a partita.
Anche questa domenica i rossoblu vincono con un secco 3 a 1 senza nemmeno esprimere un gran gioco e questo ci dà conferma che i Caiata’s boys sono così forti che non hanno bisogno di un gioco per vincere.

Sembra quasi di sentire Ragno dettare i suoi schemi alla squadra: “Buttatela in mezzo che qualcuno che segna si trova”. E quel qualcuno ormai si è capito che è Carlos França. 20 gol in 17 presenze e una continuità impressionate: in 17 gare non è andato a segno solo due volte, ed entrambe le partite sono terminate sullo 0 a 0.
Se poi si aggiunge il ritrovato Di Senso, 6 gol in pochi scampoli di partita e il diesel Siclari, che forse è meno continuo ma toglie fiato alle difese avversarie, allora si capisce perché questa squadra non ha rivali.

E abbiamo appena scalfito la punta dell’iceberg; se consideriamo calciatori come Pepe, Guaita, Esposito, ecc. e una difesa che ha subito solo 18 gol, allora viene fuori una grande verità calcistica, ovvero che le squadre si costruiscono in estate e che il mercato di riparazione è solo un’illusione. Puoi fare degli aggiustamenti, puoi rimediare a un infortunio, a un giocatore che è andato via, puoi fare un paio di ritocchi, ma non puoi cambiare l’assetto di una squadra.

Tanto per fare un esempio vediamo le classifiche alla 20^ giornata delle ultime quattro stagioni:

Stagione 14/15 Stagione 15/16 Stagione 16/17 Stagione 17/18
Andria 51 V. Francavilla 38 Trastevere 44 Potenza 49
Potenza 43 Fondi 36 Nocerina 40 Cavese 45
Taranto 37 Taranto 36 Bisceglie 39 Cerignola 42
Bisceglie 34 Nardò 35 Gravina 37 Altamura* 41

* 1 partita in meno

Si può notare che solo nella stagione 16/17 il Bisceglie, al terzo posto e con 5 punti di distacco dalla prima, è riuscita nell'impresa di superare la capolista e vincere il campionato, nelle altre due stagioni Andria e Virtus Francavilla alla fine ce l'hanno fatta. Si può anche notare come l'Andria avesse un vantaggio sostanzioso sulle inseguitrici mentre molto più equilibrato il torneo del 2015/16. Il Potenza nonostante sia una specie di schiacciasassi non è riuscito, almeno fino a questo momento a fare meglio dell'Andria, inoltre il campionato in corso si presenta quello più competitivo nella parte alta della classifica, infatti tutte e quattro le prime squadra hanno superato i 40 punti.

Ma torniamo all'attualità. Il Potenza dunque continua la sua marcia e la Cavese continua a inseguire. In effetti dobbiamo quasi ringraziare i campani se il torneo è ancora vivo e avvincente, anche perché cominciano a staccarsi i primi pezzi dalla vetta. Il Cerignola sembra quasi fuori dai giochi dopo la sconfitta interna col Gragnano, sette punti da recuperare sono tanti considerando che mancano ancora tutti gli scontri diretti e che dovrebbe vincerli tutti per sperare.

Stesso discorso per l’Altamura, lontana 8 punti e, anche se ha una partita interna da recuperare, il compito è più che arduo a cominciare da domenica prossima quando dovrà vedersela proprio con la Cavese in una gara esterna tutt’altro che facile, perdere significherebbe vedere sfumati del tutto, o quasi, i sogni di gloria di inizio stagione.

Chi sta provando a scalare più posizioni possibili è il Taranto. Quarta vittoria consecutiva e quarto posto non così lontano, tanto più che domenica prossima arriva il Cerignola che dista solo 4 punti e rappresenta l’incontro giusto per dimostrare di essere ancora una “grande” e di poter ambire a una posizione di prestigio nella lotta play-off. Tutto questo potrebbe tornare utile al Potenza che potrebbe ritrovarsi a +7 sulle inseguitrici senza troppi sforzi.

Intanto continua a sorprendere il Nardò. Nove risultati utili consecutivi, settimo posto in condivisione con il Picerno, a un solo punto dal Gravina che ha però una partita da recuperare. Il Nardò sembra essere la squadra che deciderà le sorti di questo campionato, infatti tutte le prime dovranno passare dal salento e non sarà una passeggiata per nessuna.

Nella parte centrale della classifica fa un bel balzo in avanti il Gragnano grazie alla vittoria a sorpresa a Cerignola, il che dimostra che i campani sono una squadra compatta e difficile da affrontare, una squadra che non segna molto ma che riesce pungere e a fare male, e anche il Potenza ne sa qualcosa.

Nella parte bassa della classifica il Francavilla ottiene un buon pareggio casalingo col Gravina e raggiunge il San Severo al primo stop dopo sette risultati utili consecutivi.

Tutte sconfitte le ultime cinque della classe, il che rende la lotta per non retrocedere difficile e all'ultimo sangue in un campionato che sembra aver trovato già alcune risposte.

Nella Storia!

La Canzone: Potenza nel cuore

Il Video

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

La Sinfonia in Do...minore

Potenza vs Monopoli. I precedenti

ULTIMI ARTICOLI

Miglior attacco
Rende 5
Casertana - Juve Stabia - Trapani 3
Matera 2
Miglior difesa
Juve Stabia - Trapani - Matera 0
Rende - Catanzaro - Casertana - Vibonese - Bisceglie - Potenza 1
Rieti 2
Peggior Attacco
Potenza - Siracusa - Reggina - Rieti 0
Catanzaro - Vibonese - Bisceglie - Cavese - Paganese 1
Matera 2
Peggior Difesa
Paganese 4
Cavese - Siracusa - Reggina 3
Rieti 2

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy